Dal macro al micro

Avete mai pensato ad una cellula come ad un macrocosmo? Le emozioni trasformandosi in molecole biochimiche possono effettivamente danneggiare gli organi?

Osservando attentamente una cellula possiamo trovare in essa tutte le funzioni di un intero organismo.

La cellula dal punto di vista biologico è l’unità base di ogni vivente, è un’entità organizzata che coopera con altre cellule in coerenza per perseguire un intento comune, la vita. Organizzati in organi e apparati, siamo formati da trilioni di cellule.

Ogni cellula è formata a sua volta da una serie di piccole strutture, organuli, che le consentono di vivere, produrre energia, smaltire scorie, riprodursi, difendersi, insomma una vita vera con dinamiche molto simili al vivente stesso. Ogni singola funzione svolta da un organo o apparato la ritroviamo precisa negli organuli cellulari. Per fare qualche esempio: la membrana cellulare può essere comparata con il sistema pelle e polmoni che definiscono i nostri confini con l’atmosfera, i ribosomi con il fegato (sintesi), i lisosomi sistema immunitario, i mitocondri al metabolismo, il reticolo endoplasmatico al connettivo (infrastruttura plasmatica nervi, arterie, vene …), il citoscheletro al sistema muscolo scheletrico, l’apparato del Golgi alla milza, il nucleo al surrene.

Ogni cellula è informata e informa tutte le altre cellule del vivente attraverso il sistema connettivo con due tipi di informazione: una biochimica e l’altra biofisica. L’informazione biofisica è istantanea, codificata da impulsi elettromagnetici senza dispendio di energia e senza nessun tipo di impedimento; quella biochimica richiede invece consumo di energia ed è mediata da ormoni e neurotrasmettitori, richiede più tempo e può essere soggetta ad intoppi di percorso.

La malattia come conseguenza di un’incoerenza

Ogni singola cellula è un intero organismo, dove si verifica una incoerenza e uno di questi sistemi non comunica con gli altri si va incontro ad una malattia, tutto deve essere sempre ricondotto ad un deficit di sottosistema cellulare (es. insufficienza epatica uguale a insufficienza ribosomiale). Il macrosistema rimane sempre coerente, quindi le emozioni danneggiano gli organuli cellulari e gli organi solo in maniera grossolana.

Agata Fantauzzi

Devi essere loggato per lasciare un commento.