Simbiosi o Competizione?

Il singolo ha difficoltà a sopravvivere staccato dal contesto di condivisione, ha difficoltà a procurarsi tutto da solo. Ha una paura ancestrale di non farcela per cui continua a cercare costantemente una relazione con il suo simile col quale può stabilire rapporto di simbiosi e competizione. L’evoluzione della vita nasce proprio dall’incontro fortunato o fatale

Le conseguenza della sedentarietà

L’uomo non è calcolato per restare in posizione seduta, che è la posizione più scorretta che si possa tenere, così tanto come avviene oggi. Nella posizione seduta stiamo molto scomodi e i nostri muscoli soffrono molto la rigidità. La nostra struttura è fatta in modo da rispondere a continui stimoli e la stasi impedisce ciò.

Le sfide della verticalità

Noi siamo sistemi biologici, quindi programmi biologici e in quanto tali abbiamo caratteristiche che ci accomunano. Una delle caratteristiche che accomuna gli individui della specie uomo è senza dubbio la verticalità. L’uomo è l’unico essere vivente passato dalla condizione di orizzontalità alla condizione di verticalità. La verticalità implica un costo biologico molto alto. L’uomo spende

Chi è sul ponte di comando?

Il cervello umano è un organo molto complesso, le cui aree diverse sono sede di specifiche funzioni. Senza analizzarle tutte in dettaglio vorrei soffermarmi su due funzioni importanti che permettono di comprendere ed interpretare alcuni problemi prevalenti nel mondo di oggi. Mi riferisco alla corteccia cerebrale e all’ipotalamo. La corteccia cerebrale situata nel lobo frontale